Frenata sicura….

Tutti siamo presi dalla nostra moto, dal vigore dei nostri motori, dall’ebbrezza che ci viene trasmessa dal controllo che possiamo attuare sul nostro veicolo… ma abbiamo mai pensato a come frenare in modo corretto la nostra due ruote?

La domanda più frequente che può venire in mente, soprattutto a chi è alle prime armi è: “Qual’è la tecnica giusta di frenata? Freno in modo equilibrato o sbaglio qualcosa?”.

Probabilmente la guida soft in città non aiuta, poiché con basse velocità basta esercitare un po’ di pressione su uno qualsiasi delle leve e la moto frenerà dolcemente.

Ma, di solito, c’è una tecnica per frenare in condizioni normali:
Evitare di frenare di botto. Questo perché tirando la leva in modo graduale si fa lavorare dolcemente la forcella, senza sbilanciamento dell’assetto (gli stoppie lasciamoli agli stuntmen…).

Non usare solo il freno posteriore. Esso infatti è utile per equilibrare l’assetto, usato in contemporanea con l’anteriore, o un attimo prima.

Scalare le marce dolcemente perché una scalata brusca tende a bloccare la ruota posteriore, provocando una lieve sbandata.

Ovviamente se l’asfalto è bagnato, i tre punti precedenti devono essere rispettati in pieno, oltre al mantenimento di una velocità molto moderata.

Ma anche la tecnologia ci viene incontro: esistono infatti nuovi sistemi di frenata che permettono di eliminare i fastidiosi problemi descritti sopra. Esattamente sto parlando di:
ABS che gli “sportivi” potrebbero non apprezzare poiché evita le “sgommate” con la ruota posteriore in frenata, addolcendo la frenata. Basta una decisa pressione sulle leve e la moto frenerà in tutta sicurezza (anche sul bagnato).

Frenata integrale che permette di azionare entrambi i freni con la pressione di una sola leva. Conviene usare sempre l’integrale e poi aggiungere la leva rimanente per inchiodare senza problemi.

Frizione antisaltellamento, una vera chicca: durante la frenata decisa con il freno posteriore si potrebbe andare in contrasto con il motore che potrebbe bloccare la ruota per qualche frazione di secondo. Per evitare di tirare la leva della frizione c’è l’antisaltellamento (montato su tutte le ultime moto GP) che permette di evitare questo brutto effetto (tra l’altro anche pericoloso).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sicurezza in strada e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...